Babyloss, con l’associazione “Inunbattito” per conoscere e comprendere un dolore silenzioso

E’ un dolore spesso nascosto, fatto di braccia vuote, di sogni infranti, di ricordi che restano chiusi in un cassetto. È un dolore che non passa, nonostante la vita decida di tornare là dove si era interrotta, nonostante le braccia che si riempiono e le case che si animano di  strilla, risate e sorrisi.

La perdita di un figlio in gravidanza o dopo il parto è un lutto silenzioso e spesso, troppo spesso, incompreso. Perché è un lutto che non si vede. Quel bambino che non c’è più nessuno l’ha vissuto, nessuno l’ha cullato, allattato, portato a spasso nel passeggino. Nessuno, tranne sua mamma. Lei sì che l’ha vissuto. L’ha sentito crescere dentro di sé, lo ha nutrito con il suo corpo, lo ha, nello strazio più profondo, dato alla luce. O al buio, sarebbe meglio dire. Perché è nel buio che si vive dopo un lutto del genere. Un buio che pochi, pochissimi, intorno a queste madri, capiscono. Ecco perché da anni ormai, anche in Italia, grazie ad associazioni come Ciaolapo, e ora sul territorio ferrarese anche Inunbattito, vengono organizzate iniziative per accendere la luce attorno a madri e padri che hanno perso il proprio bambino.

Ottobre in particolare è il mese dedicato alla consapevolezza sul lutto perinatale. Un mese di eventi, dibattiti, mostre, condivisione. Perché uno dei più grandi bisogni delle coppie che hanno affrontato un lutto come questo, è quello di confrontarsi, di condividere, di non sentirsi soli con il proprio dolore, né tanto meno inadeguati rispetto a questo.

L’associazione Inunbattito, che opera sul territorio di Cento e Ferrara, si adopera per accompagnare, per stare vicino alle mamme e ai papà che desiderano riconoscere, ricordare, e dare voce ai loro piccoli bambini, onorandone così la memoria, in particolare nella giornata del 15 ottobre, il Babyloss Awareness day, ovvero la giornata mondiale dedicata alla consapevolezza della perdita di un figlio in gravidanza o dopo il parto. Attraverso gesti semplici come l’accensione di una candela alle ore 19, in tutto il mondo, ci si unisce in un’onda di luce che abbraccia il dolore e la nostalgia.

Il programma che l’associazione Inunbattito ha preparato per accompagnare questo evento, si apre il 5 ottobre alle ore 17 a Ferrara con l’inaugurazione della mostra di Beatrice Gelli “Vissuti Trasversali” presso Palazzo Scroffa in via Terranuova 25 e prosegue dal 13 ottobre presso la Rocca di Cento; l’inaugurazione alle ore 18 presso la Rocca è accompagnata da un laboratorio di scrittura creativa poetica. Il 14 ottobre sono previsti 3 momenti di flash mob in piazza Trento Trieste a Ferrara.

Il 15 ottobre culmina con l’onda di luce e il lancio di palloncini a Ferrara sempre in piazza Trento Trieste, a Cento presso il piazzale della Rocca.

Per il programma completo si può consultare la pagina facebook e il sito web http://inunbattito.it/.

 

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Babyloss, con l’associazione “Inunbattito” per conoscere e comprendere un dolore silenzioso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...