Figli malaticci: non possiamo liberarci dalla febbre ma dallo stress di provarla sì! Ecco come…

Maschio, cinquenne, ammalato, termometrofobico!

Potrei anche chiudere il post qui, ma oggi voglio lanciare un messaggio di speranza a chi, da ottobre ad aprile, ogni anno vive con l’ansia che i propri figli, piccoli soprattutto, si ammalino.
Ovviamente parliamo di malanni di stagione, nulla di serio per fortuna, ma che per le mamme e i papà vogliono dire giornate di lavoro perse, soldi per le baby sitter, nonni e parenti vari a cui chiedere di fare i turni di guardia, notti insonni, e lotte per prendere le medicine e farsi misurare la febbre.

Una voce quest’ultima che per me è sempre stata particolarmente problematica perché il mio primogenito odia il termometro con conseguenti lotte infinite ogni volta che è necessario usarlo.

Urla, strilli e lotte a cui ho detto definitivamente addio grazie una nuova “diavoleria tecnologica”, direbbe mio papà. Una figata, aggiungo io.

Si chiama SimplyTemp24. È un piccolo termometro digitale (trovate tutto sul sito https://simplytemp24.it/ ), basta appoggiarlo sotto l’ascella del pargolo fermandolo con un cerotto e per la durata del malanno di stagione di turno, potrete dire addio al termometro. Basterà infatti scaricare la App di SimplyTemp24 sul vostro smartphone o tablet e accendere il Bluetooth. L’apparecchio rileverà costantemente la temperatura del bambino e la invierà sul dispositivo che avete collegato.

simply

Un monitoraggio costante, comodissimo soprattutto di notte o in genere quando il bimbo dorme. Fate attenzione a restare con il telefono o tablet nel raggio di 5/6 metri perché altrimenti perde il segnale (che comunque recupera appena rientrate nel suo raggio).

Ma la vera figata, almeno per me, è che può inviare i dati anche se siete fuori. La settimana scorsa Francesco ha avuto l’influenza per 5 gg e mentre noi eravamo al lavoro con lui c’era mia madre. Io ho collegato SimplyTemp24 al tablet, rimasto in casa, e dal lavoro, sul mio cellulare, potevo vedere quanto aveva di febbre, senza chiedere a mia mamma (che ha problemi anche con il telecomando) di controllare il tablet e vedere se era il caso o meno di dare la tachipirina.

Insomma, una gran bella invenzione, alla portata di tutti. Facilissima da usare, che semplifica la vita di noi mamme, che, diciamocelo, male non ci fa… Soprattutto quando i pargoli sono malati!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...