Non ho rinunciato alla carriera, ho solo scelto, potendo, di fare di più la mamma! 

Potevo, e ho scelto. Non ci ho pensato neanche più di tanto, perché era quello che volevo, quello che sognavo. Da sempre!

Quando è nato Francesco mi è stato proposto un part time, lavorare al mattino e fino alle 14.30. Voleva dire fare un lavoro un po’ diverso, più di scrittura, senza condurre il tg se non qualche volta, più dietro le quinte. Ho accettato all’istante. Ero, lavorativamente parlando “in carriera” ma per me non è stato assolutamente un rinunciare a qualcosa. È stato piuttosto uno scegliere di avere qualcosa in più. Il tempo con mio figlio. Il tempo, preziosissimo, di poter assistere alla sua crescita, di essere io a preparargli la cena e metterlo a letto, di andare a prenderlo al nido. Un lusso, dal mio punto di vista,  che fortunatamente ho potuto permettermi.

Oggi c’è anche Marta, e sono ancora più convinta che la decisione presa 4 anni fa sia stata una delle migliori della mia vita. Economicamente ho dovuto fare qualche sacrificio (che forse avrei dovuto fare comunque lavorando a tempo pieno per pagare una baby sitter)  e professionalmente non ho aggiunto nulla al punto in cui ero. Ma non mi pesa affatto. Mi sento fortunata ad avere la possibilità di fare il mio lavoro, quello che mi piace e per cui ho studiato, senza togliere tempo ai miei figli. 

Quello che però mi pesa, un pochino, è sentire che per questa società, io sono un po’ una sfigata, una fallita, passatemi il termine. Non mi piace questo mondo in cui devi per forza fare carriera, sgomitare, smollare i figli a destra e a sinistra tanto crescono lo stesso. Capisco, e ammiro, le madri che si sacrificano e che pagherebbero per passare a prendere i loro figli a scuola, ma non possono perché il lavoro che hanno non glielo permette, ed è un lavoro che serve per mantenere la propria famiglia. Capisco meno chi rinuncia, pur non avendo grandi bisogni, al tempo con i figli per l’ambizione personale o i soldi, più soldi. Sono consapevole di non essere adatta a questi tempi, forse sono una donna dell’ottocento. Ma io non riesco a non sentirmi a disagio davanti a chi si stupisce del fatto che sto solo facendo quello che voglio. La mamma prima di tutto e soprattutto, la giornalista poi. 

È così strano che una donna giovane e potenzialmente in carriera scelga la famiglia? È così strano che la stessa si senta realizzata,  e molto, anche se non appare più ogni giorno in tv? 

Quando c’è la fila di ragazzine disposte a fare carte false per un minuto davanti alle telecamere, questa sceglie di passare i pomeriggi al parco e stare a casa a fare la cena ai marmocchi? 

Sì. Questa sì. Perché non c’è nient’altro che potrebbe renderla più felice e appagata! 

Annunci

4 pensieri riguardo “Non ho rinunciato alla carriera, ho solo scelto, potendo, di fare di più la mamma! 

  1. Non è facile fare la
    Mamma oggigiorno e non è dato a tutte la possibilità di scegliere. Anche io come te, potendolo scegliere anche se solo per un periodo limitato voglio farlo perché credo che i bimbi al di là della socializzazione con altri bimbi, hanno bisogno delle coccole dei loro genitori sempre presenti al momento del bisogno e io voglio essere ci per loro. Il lavoro è importante per me è mi gratifica, ma l’amore che ricevi attraverso i loro sguardi e i loro sorrisi e abbracci viene prima di ogni cosa. La società ci vorrebbe diverse i invece credo che dovrebbe solo dare a tutte la possibilità di conciliare tutto perché noi facendo figli offriamo un futuro alla società e siamo una risorsa insostituibile

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...