Dai Forum alle App, l’evoluzione della mamma 3.0

Alzi la mano chi non ha cercato almeno una volta qualcosa, inerente alla gravidanza o alla maternità, su un forum.

I valori delle beta, ve li ricordate? Ore a fare calcoli, quando cavolo raddoppiano? dopo 2 giorni fino a 1000, poi ogni tre giorni, fino a quando?

Le mie sono 100.000, saranno gemelli???”

C’era una grande solidarietà : “Lancio di piume per sara81” “incrocini per Cuoricino79”.

E poi c’erano le sigle, Pm, Po, Um, Dpp, Tb, Tc, Vbac, Geu, Ps, Crl, mi ci è voluto un mese solo per capire cosa volesse dire Ot.

Però era bello, persone che non conoscevi ti tenevano per mano, ti accompagnavano alle ecografie, facevano il tifo per te e ti esortavano a “compitare” nei giorni giusti. Poi però c’era anche gente che si scannava per un commento fuori luogo o un tono polemico, manco foste entrate in casa loro imprecando in turco.

Io credo di averli letti tutti, almeno una volta. Poi un giorno sono finita su “Alf, il perché è un’altra storia, ma lì, in quel particolare momento della mia vita ho trovato una casa. Davvero. Ho trovato il sostegno e la comprensione che fuori in pochi, anche volendo, riuscivano a darmi. Ho trovato le informazioni che chi dovere quasi mai mi aveva fornito. E soprattutto ho trovato delle amiche. Sì, proprio io che pensavo che il web fosse finzione, che nulla avesse a che fare con la realtà, ho trovato delle amiche, in carne ed ossa, che oggi fanno parte appieno della mia vita! Il legame che si è creato il quello spazio è proseguito con molte delle forumine in quello che è stato una sorta di evoluzione, il gruppo segreto su Facebook. Un modo più diretto per comunicare, dove ci si conosceva di più, dando volti e nomi, a chi fino a quel momento era stato solo un Nickname.

Avete mai fatto una ricerca per vedere quanti gruppi di mamme esistono su Facebook? Mamme di Giugno 2013, Mamme di Marzo 2014, Mamme di Bologna e dintorni, Tra Mamme, Le Mamme, Mamme Disperate (ce ne sono addirittura due di questi). Ma anche i gruppi di mamme stanno diventando un po’ obsoleti. Adesso ci sono quelli di whatsapp, Dio ce ne scampi!!!! Io sono fortunata, ho solo quello della classe del teppista, e, anche se sembrerà incredibile, è perfino utile e simpatico.

Ma il top della modernità per me sono le App. Mamma mia quanto le ho amate. Il conto alla rovescia, sul telefono ne avevo impostati tre, perché mettere solo della scadenza delle 40 settimane mi sembrava una gravidanza infinita. E poi quella che ti avvisa “oggi stai iniziando la decima settimana, il tuo bambino misura circa 2 centimetri e pesa 2 grammi. Il suo viso comincia a prendere una forma umana. I bulbi dei capelli cominciano a crescere e appare la parte esterna delle orecchie.” Wow!!!

Il tuo corpo inizia a cambiare e il tuo peso dovrebbe essere aumentato di mezzo chilo.” Sì, certo, al giorno forse!!!

Ma la più bella di tutte è quella con i contatori, non tanto quella che conta i calcetti e i movimenti del bambino, quanto quella delle contrazioni. Fantastica. Quando inizia la contrazione fai partire il cronometro, e quando finisce lo fermi. L’app ti dice quanto tempo trascorre tra l’una e l’altra e anche, in base alla durata, quanto sei a rischio di entrare in travaglio. Ci manca solo che, dopo una serie di contrazioni a 5 minuti di distanza l’una dall’altra, ti urli: “Ehi, ragazza, ci vogliamo avvicinare ad un ospedale o me lo devi partorire qui????”

Poi ovviamente, una volta nato il pupo, ci sono quelle che ti dicono quanto cresce, cosa dovrebbe fare, “afferra gli oggetti, parla francese, calcola algoritmi”. È inutile, ormai siamo schiave di tutto quello che la tecnologia ci offre, anche se ovviamente non si può nascondere quanto ci abbia semplificato la vita. Però, anche se alla fine io stessa ho scelto il web per comunicare, confesso che una sana chiacchierata tra amiche, davanti ad un caffè, o ancora meglio ad un aperitivo, mi manca. E non poco.

 

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Dai Forum alle App, l’evoluzione della mamma 3.0

  1. ahhh si, ti ho proprio riconosciuta in questo pezzo, come usi il web tu in pochi lo fanno……ma come ben sai io invece no, ne in gravidanza ne dopo, sono un poco una solista per certe cose e a volte il parlare sul web mi fa l effetto di parlare con la lavatrice, e forse così lo uso in effetti…..ma sono felice che tu invece ne riesca a trarre vantaggio 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...